Collezione Waterfield

La collezione Waterfield, che copre il 19° e il 20° secolo, fu una donazione al British Institute of Florence da parte della famiglia Beevor nel 2001. La zia di Lina Waterfield, Janet Ross, visse nei pressi di Firenze la maggior parte della sua vita. Una donna dal carattere formidabile, fu amica di Bernard e Mary Berenson. La collezione conserva la sua corrispondenza con Mary. Janet Ross era ella stessa scrittrice e pubblicò un libro sulla vita della madre, Lucie Duff-Gordon (che visse in Egitto gli ultimi anni della sua vita), e sua nonna, Sarah Austin. Il fondo conserva parte della corrispondenza di queste donne.

 

Janet Ross's Leaves from our Tuscan Kitchen, or how to cook vegetables London, 1936 (prima pubblicazione 1899) è descritta di seguito. I ringraziamenti per questo video vanno a Sara Caselli e Emilia Onesti di www.gastronomicalibrary.com, un sito per appassionati di libri di cucina. Seguitele su Twitter, @gastrolibrary  

 

 

 

La collezione Lina Waterfield
Codice di riferimento: WAT
Data(e) di creazione: 1839- anni '90s
Nome del creatore: Gordon Waterfield e Kinta Beevor
Ampiezza: 13 scatole di materiale manoscritto, 4 scatole di materiale fotografico, circa 1.5 metri di libri sullo scaffale. 

Per maggiori informazioni

Informazioni amministrative:

Numero di acquisizione: B1

Tipo di acquisizione:

La collezione fu donata alla Biblioteca dell'Istituto da Nigel Beevor, a nome della famiglia, nell'ottobre 2001. Nigel Beevor è figlio di Carinthia (Kinta) Beevor, figlia di Lina Waterfield. In quell'occasione la Biblioteca ricevette materiale bibliografico, lettere, saggi, fotografie, manoscritti inediti, un libro pubblicato e un quadro. Kinta Beevor e Gordon Waterfield raccolsero il materiale e lo pubblicarono. Nell'ottobre 2002 altro materiale manoscritto, fotografie e pubblicazioni ampliarono il fondo.

Biografia

Lina Waterfield, il cui vero nome era Lina Duff Gordon, nacque nel 1874 e morì nel 1964. Alla morte della madre nel 1889 fu affidata alla zia, Janet Ross. Janet Ross (1842-1927) visse a Poggio Gherardo, vicino a Settignano, nota scrittrice nella cerchia della comunità anglo-americana residente a Firenze. Il resoconto personale della sua vita e delle sue amicizie si ritrova nel libro The Fourth Generation (London 1912).

Janet Ross era figlia di Lucie Duff Gordon (1821-1869), autrice del magnifico Letters from Egypt (un'edizione di quest'opera fu curata da Janet), figlia di Sarah Austin (1793-1867), apprezzata traduttrice e prolifica letterata, e John Austin.

Lina Waterfield fu tra i fondatori del British Institute nel 1917 e mantenne sempre un forte legame con l'Istituto. Insieme al marito, il pittore Aubrey Waterfield (morto nel 1944), restaurò quella che divenne la loro residenza, la Fortezza della Brunella ad Aulla, in Lunigiana, e diresse una scuola a Poggio Gherardo negli anni '30, lasciando poi l'Italia nel 1940.

Lina Waterfield fu corrispondente in Italia del giornale The Observer dal 1921 al 1939, e corrispondente estero per la Kelmsley Press dal 1946 al 1950. Il marito fu autore di The Manchester Guardian pubblicato negli anni '20.

Descrizione del fondo (disposizione inclusa):

TIl materiale del fondo fu conservato da Gordon Waterfield (1903-1987, figlio maggiore di Lina Waterfield) per ricerche personali su Lucie Duff Gordon (pubblicò una biografia sulla pro-prozia nel 1937) e su Janet Ross. La collezione contiene il materiale manoscritto inedito che ha fornito le basi per la stesura della biografia sulla sua prozia Janet Ross. La collezione fu ordinata da Gordon Waterfield e riordinata successivamente da altri membri della famiglia, inclusa Kinta Beevor che utilizzò il fondo per il suo libro A Tuscan Childhood.

Oltre alla biografia inedita di Janet Ross, il fondo conserva le ricerche condotte da Gordon Waterfield e materiale annesso raccolto da diverse fonti primarie, lettere principalmente, che riportano racconti sulla prozia e sulla sua vita. La collezione conserva anche materiale fotografico, in parte relativo alla biografia di Lucie Duff-Gordon di Gordon Waterfield, in parte su Janet Ross, e le due proprietà di Poggio Gherardo e Aulla.

Sono incluse tre brevi inedite memorie: (1) Janet Ross scritta da Madge Symonds Vaughan (1869-1925, autrice insieme a Lina Waterfield di The Story of Perugia, London, 1898), e figlia del poeta, storico dell'arte e biografo letterario John Addington Symonds, 1840-1893) (2) le signorine Berry (Mary Berry, 1763-1852, autore, e sua sorella Agnes, 1764-1852, erano molto amate da Horace Walpole ed erano le proprietarie di un salone frequentato da Harriet Martineau, Joanna Baillie e altri) raccontate da Caroline Duff Gordon (morta nel 1875, suocera di Lucie Duff Gordon) (3) la famiglia, sempre raccontata da Caroline Duff Gordon per Urania Duff Gordon (1858-1877, sorella minore di Janet Ross). Il fondo contiene inoltre del materiale legale della famiglia (testamenti, certificati di nascita e morte) e include la ricevuta per il dipinto di Luca Signorelli 'The School of Pan,' che Janet Ross e il marito comprarono nel 1869.

Vi si trovano anche alcuni ritagli da giornali e materiale relativo alla fondazione e attività svolte dal British Institute. Il fondo contiene più di 700 lettere, tra cui alcune scritte da Sarah Austin e John Austin, una da Caroline Norton (1808-1877, autrice e attivista politica, amica di Lucie Duff Gordon), alcune da Mary e Agnes Berry e altre da Lucie Duff Gordon, inclusi tre libri di corrispondenza che raccolgono le ultime lettere scritte al marito dall'Egitto.

La maggior parte delle lettere furono scritte da Janet Ross e Lina Waterfield a diversi corrispondenti: Janet Ross a Austin Henry Layard (1817-1894, archeologo e diplomatico), a Bernard Berenson (1865-1959, critico d'arte e intellettuale), a Mary Berenson (Mary Pearsall Smith, poi Costelloe e infine Berenson, scrittrice, 1864-1945), a Madge Symonds Vaughan, Lina Waterfield e altri.

Lina Waterfield a Janet Ross, a Mary Berenson, a Madge Symonds Vaughan, ai suoi figli (incluso materiale molto interessante sulla sua 'fuga' dall'Italia durante la Seconda Guerra Mondiale), a Janet Trevelyan (Janet Penrose Ward, 1879-1976, autrice) e il marito George Macaulay Trevelyan (1876-1962, storico).

La corrispondenza include lettere singole da George Meredith (1828-1909, autore), Leslie Stephen (1832-1904, critico e ricercatore),Walter Crane (1845-1915, illustratore), Henry Tonks (1862-1937, studente di anatomia e medicina che abbandonò la carriera medica per diventare professore d'arte alla Slade School, University College, London), John Buchan (1875-1940, autore e diplomatico), Isiah Berlin (1909-1997, filosofo) e altri.

 

Janet Ross's Leaves from our Tuscan Kitchen, or how to cook vegetables London, 1936 (first published in 1899) described. Thanks for this video go to Sara Caselli and Emilia Onesti of www.gastronomicalibrary.com, a website for cookbook enthusiasts. Follow them on Twitter, @gastrolibrary  

http://www.gastronomicalibrary.com/harold-acton-library-leaves-from-our-tuscan-kitchen/


Termini di consultazione:

Accesso

Il fondo è aperto alla consultazione.

Copyright

Hugh, Antony e Nigel Beevor hanno il copyright su questa collezione. Domande sul copyright possono essere rivolte a Nigel Beevor, c/o the British Institute of Florence.

Riproduzione di materiale:

Dipende dalle condizioni del materiale.

Ricerca: linee guida

Quando fu donato, il fondo conteneva una lista compilata da Nigel Beevor. Oggi esiste un catalogo della collezione.

Materiale inerente nello stesso fondo:

(1) Sarah Austin

C270.6 RAN

'The Ecclesiastical and Political History of the Popes of Rome during the Sixteenth and Seventeenth Centuries' by Leopold von Ranke, translated by Sarah Austin (London 1840)

 

(2) Lucie Duff Gordon

C916.87 GOR

'Letters from the Cape' by Lady Duff Gordon, with an introduction by Mrs. Janet Ross (London 1927)

916.2 DUF 'Letters from Egypt' by Lucie Duff Gordon (London, 1997)
820.8 DUF 'Lucie Duff Gordon : in England, South Africa and Egypt' by Gordon Waterfield (London 1937)

 

(3) Janet Ross

C820.8 ROS

'Three Generations of English Women: memoirs and correspondence of Susannah Taylor, Sarah Austin, and Lady Duff Gordon' by Janet Ross (London 1893)

820.8 ROS

'The Fourth Generation: reminiscences' by Janet Ross (London 1912),

C641.5 ROS

'Leaves from our Tuscan Kitchen, or, How to Cook Vegetables' by Janet Ross (London 1903)

 

(4) Lina Waterfield

945.661 SYM

The Story of Perugia' by Margaret Symonds and Lina Duff Gordon (London 1898)

820.9 WA

'Castle in Italy: an autobiography' by Lina Waterfield (London 1962)

 

(5) Kinta Beevor

914.55 BEE

'A Tuscan Childhood' by Kinta Beevor (London 1993)

 

The following books were also given by the Beevor family and form part of the Waterfield Collection

(1) Lucie Duff Gordon

820.8 DUF

Letters from Egypt (London, 1865)

820.8 DUF Letters from Egypt (London, 1866)
820.8 DUF Letters from Egypt (London, 1902)
820.8 DUF Stella and Vanessa (London, 1850), 2 vols.

(n.b. volumes attributed to Lucie Duff Gordon when she was in fact the translator of the novel by Armand François Léon de Wailly.)

 

(2) Janet Ross

C641.5 ROS

Leaves from our Tuscan Kitchen (London, 1936)

C820.8 ROS) The Fourth Generation (London, 1912)
C914.5 ROS Italian Sketches (London, 1887
C945.5 MED Lives of the Early Medici (London, 1910)
C820.8 ROS Three Generations of Englishwomen (London, 1888), 2 volume edition, copies of Volume 1
C820.8 ROS Three Generations of English Women (London 1893)
C820.8 ROS Early Days Recalled (London, 1891)

 

(3) Lina Waterfield

C914.563

Concise and practical guide to Rome (London 1911), 3 copies

 

(4) Gordon Waterfield

C820.8 DUF

Lucie Duff Gordon (London, 1936). This is a proof copy. 1948),

C940.5481 WAT Morning Will Come (London,
C820.8 BET Sultans of Aden (London, 1968), 2 copies
C820.9 LOR Professional Diplomat (London, 1973), 3 copies

 

Alexander, Francesca

Tuscan Songs (Cambridge, 1897), C782.42 ALE

Basile/Croce

The Pentamerone of Giambattista Basile, translated from the Italian of Benedetto Croce (London, 1932), 2 volumes, C850 BAS

Bergner, August

Das Ross vom Libanon (Leipzig, 1819)

Castellano, Giuseppe

Come firmai l'armistizio di Cassibile (1945), C945.5481 CAS

Chamberlain, Samuel

Italian Bouquet : an epicurean tour of Italy (New York, 1958), C914.5 CHA

Della Croce, G.C.

Le astuzie sottilissime di Bertoldo e Bertoldino (Milano, n.d.), C850 DEL

ed. Fales/Hickey

Austen Henry Layard tra l'oriente e Venezia (Roma, 1987), C820.8 LAY

Formillli, C.T.G.

The Castles of Italy (London, 1933), C728.8 FOR

Furse, Katharine

Hearts and Pomegranates (London, 1949), C820.9 FUR

Lampedusa, G.T. di

Il Gattopardo (Milan, 1959), C850 LAM

Layard, A.H.

Kugler's Italian Schools of Painting (London, 1900), C759.5 LAY

Lee, Vernon

The Tower of the Mirrors (London, 1914), C820.8 LEE

Lee, Vernon

The Enchanted Woods (London, 1910), C820.8 LEE

Lee, Vernon

The Golden Keys (London, 1925), C820.8 LEE

Lee, Vernon

Genius Loci (London, 1908), C820.8 LEE

Lee, Vernon

The Sentimental Traveller (London, 1908), C820.8 LEE

Lett, Gordon

Rossano (London, 1955), C940.548645 LET

Lett, Gordon

The Many-Headed Monster (London, 1957), C820.9 LET

Levi, Carlo

Cristo si è fermato a Eboli (Torino, 1946), C850 LEV

Lucas, Matilda

Two Englishwomen in Rome, 1871-1900 (London 1938), C945.632 LUC

Marchi, Cesare

Grandi peccatori, grandi cattedrali (Milano, 1990) C726.5 MAR

Scaife, C.H.O.

Tones and Overtures, selected poems (London, 1976), C820.9 SCA

Smith, Logan Pearsall

Reperusals and Recollections (London, 1936), C820.9 SMI

Symonds, Margaret

Out of the Past (London, 1925), C820.8 SYM

Symonds, Margaret

Days on a Doge's Farm (London, 1893), C914.5 SYM

Trevelyan, Janet

A Short History of the Italian People (New York, 1920), C945 TRE